EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - A colloquio con

Achille Lauro in crescita

19/01/2015 - numero Edizione 1462
“Sono soddisfatto”. Lo afferma sulla base dei numeri Achille Lauro, presidente di Achille Lauro Netravel, che prosegue la sua crescita in termini di punti vendita. Ad oggi la rete è arrivata a quota 56 adv, ma il 2014 lo chiude con 60 punti vendita. Alla data in cui si scrive si è ancora in fase di conteggi, ma quello che il manager può affermare con certezza è che gli obiettivi sono stati superati, visto che il target era di 50 adv nel 2014. Lo sguardo al 2015 è più che positivo, “ci siamo posti l’obiettivo importante del raddoppio di adv”, afferma. L’idea è, infatti, quella di arrivare ad almeno 120. “Continuiamo a crescere - commenta il manager -, soprattutto in Campania, Basilicata, Calabria e molto in Puglia”. La politica di sviluppo portata avanti dalla rete fa rotta sul Centro-Sud Italia, in linea con la volontà di un rafforzamento su alcune aree come la Sardegna e la Sicilia. La Campania si conferma sempre il fulcro del business, dove si trova circa l’80% delle adv della rete.

Fatturato medio in aumento
Commentando l’anno che si è appena concluso il manager non nasconde che è stato “complicato, difficile”, ma nonostante tutto ha dato “belle soddisfazioni. Abbiamo gran parte dei numeri in crescita - afferma Lauro -. Con alcuni operatori siamo arrivati anche ad un +30% e questo dato non è solo dovuto alla crescita del numero di adv”. Il fatturato medio per punto vendita nel 2014 è cresciuto del 15/16%.
Sul fronte delle mete “l’Egitto, inteso come Mar Rosso, ha ripreso a camminare, mentre il prodotto classico non ancora”. A registrare buone performance è il lungo raggio con i viaggi di nozze, “un punto importante del nostro fatturato (il prodotto vale 600mila euro ndr)”. Il manager rileva anche un’incidenza alta delle crociere.

Nuovi fornitori
Il rapporto con i fornitori? E’ stato all’insegna del rinnovamento del rapporto, ma anche della crescita, stringendo partnership con nuovi operatori. In particolare “abbiamo incrementato i fornitori di strutture alberghiere e di servizi. Abbiamo cercato di identificare degli operatori che sposassero la nostra filosofia e che fossero alternativi ai classici, nell’ottica di poter garantire maggiore competitività alle adv grazie alla differenziazione”, spiega il manager.
C’è poi un aspetto da osservare, non nuovo certo, ma che ancora una volta porta a riflettere sul fatto che vi siano “molte adv che costruiscono in proprio il prodotto, soprattutto sul corto raggio, mentre la percentuale si riduce sul tailor made lungo raggio”.
La strategia 2015 portata avanti dal network vedrà il consolidarsi delle partnership strette sul territorio. Un fronte su cui la rete è molto attiva, in quanto è una carta giocata come strumento di comunicazione e marketing. E poi c’è la tecnologia con la nuova area dedicata alle adv all’interno del portale agenziaperamica.it, che sta diventando “sempre più un market place”, commenta il manager. Vi sono presenti servizi attivi che permettono alle adv di prenotare voli, noleggio, alberghi, polizze assicurative, “a breve anche i t.o. Saranno inserite le crociere, ma si possono trovare anche info sulle offerte dei t.o. e delle adv. Inoltre, stiamo lavorando su alcune app così che il cliente possa scaricare quella dell’adv”.

Stefania Vicini

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us