EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Paesi al microscopio - Croazia e Slovenia

Pricing confermato e nuovi target

18/05/2015 - numero Edizione 1476
Sempre più giovani tra i trend di mercato e i gruppi
Il pricing della Croazia è rimasto costante negli ultimi anni. Ad asserirlo il 50% del panel di adv interpellate dall’Osservatorio Guida Viaggi. Un verdetto che si conferma trainante tra le risposte degli interpellati, ma che mostra una variazione rispetto a quanto affermato lo scorso anno, quando a sostenere tale tesi era il 55% del panel. Cosa è cambiato rispetto ai risultati della precedente inchiesta? Cresce la percentuale di chi rileva che si è registrato un notevole aumento dei prezzi. E’ quanto sostiene il 18% del panel contro il 12% del 2014.
Il 22%, invece, parla di lieve aumento dei prezzi, contro il 29% dello scorso anno. In pratica se si sommano i due risultati si ha che il 40% rileva comunque un rincaro in termini di pricing (nel 2014 si arrivava al 41%, la tendenza è praticamente stabile, ndr). Solo un 10% dichiara un calo delle tariffe. Il dato è in crescita sullo scorso anno.
Parlando di pricing con il versante degli operatori tra i commenti emersi, Margò conferma che, nel caso della Croazia, rimane “sostanzialmente molto simile allo scorso anno”. La scelta del brand di casa Eden per quest’anno è di non lavorare sulla Slovenia, ma sulla Croazia. Meta sulla quale sta raccogliendo “segnali in crescita del 110% rispetto al 2014”. Il dato non sorprende più di tanto alla luce di un mercato che, soffrendo sul Nord Africa, molto probabilmente registrerà buone performance sul Mediterraneo e sul corto raggio.

Piace la vacanza “movida”
Come si orienta la domanda? Sebastiano Mazzucchelli, direzione Il Piccolo Tiglio, osserva che è “sempre molto alta per le vacanze movida per l’isola di Pag, Zerce e Novalja, sono significative le aperture su Parenzo/Porec; Riviera di Makarska con Baska Voda e Makarska in pole position”. Inoltre, il Montenegro “diventerà sempre più una meta interessante per i trentenni e oltre, amanti della movida”. A parte l’incremento significativo di questo tipo di vacanze, per i clienti individuali la situazione segna “un incremento tra il 2 e il 3%. E’ in ulteriore crescita la domanda di preventivi per quanto riguarda i gruppi nel periodo luglio-agosto. Il settore segna un +6,5% del fatturato e un +8% delle presenze da gennaio ad oggi”.
Nuove tendenze? Per la Croazia si conferma “la richiesta di strutture in solo pernottamento e pernottamento e prima colazione - si afferma da Margò -, spesso abbinate all’innovativo Eat Around (si veda a pagina 9, ndr). Il pacchetto di voucher sarà acquistato già in Italia e permetterà di pranzare o cenare, a scelta, in un cospicuo numero di ristoranti scelti direttamente dai nostri controller”. In Croazia sarà offerto ai clienti Margò per tutta l’Istria, il Quarnaro, l’isola di Pag e per la zona di Makarska. Non mancano le novità sul fronte alberghiero. Margò ha rivisto il prodotto Istria con l'aggiunta di alcuni complessi e propone delle novità ad Opatja e nelle isole vicine, in particolare Rab e Pag, “in cui affianchiamo alla programmazione specifica per i giovani anche un hotel adatto ai meno giovani o comunque a chi cerchi buon comfort alberghiero, con l'Hotel Luna Island. In Dalmazia, a Biograd na Moru, proponiamo da quest'anno il Crvena Luka, struttura nota al mercato italiano”.

Slovenia verde
L’interesse per la Slovenia? E’ rimasto costante nel recente passato, afferma il 73% del panel di adv interpellate dall’Osservatorio Guida Viaggi. In crescita rispetto al 63% dello scorso anno. Guadagna due punti percentuali la fascia di chi parla di un aumento di interesse, si passa dal 14% del 2014 al 16% di quest’anno. Buone notizie sono legate al fatto che si riduce notevolmente la percentuale di chi testimonia un calo di interesse, 11% quest’anno contro il 23% dello scorso. Per quanto riguarda la Slovenia, c’è chi osserva che “terme, benessere e casinò in testa segnano un periodo di stanchezza - afferma Mazzucchelli -. Reggono i gruppi interessati alle vacanze verdi e soprattutto enogastronomiche”.

Rafforzamenti
Non mancano i rafforzamenti in termini di programmazione. Nel caso di Margò le mosse sono orientate in un rafforzamento “soprattutto in termini di disponibilità sui prodotti più richiesti dal nostro target”. E’ stata “più che raddoppiata la nostra presenza a Novalja e più in generale sull'isola di Pag, meta preferita dai giovani. Abbiamo ampliato molto la disponibilità nelle zone più richieste, che sono anche quest'anno la Riviera di Malinska sull'isola di Krk e la Riviera di Makarska, in Dalmazia. In tutte le aree - vien fatto presente - abbiamo negoziato a tariffe competitive numerosi prodotti, dagli appartamenti più semplici agli hotel più lussuosi”. Il Piccolo Tiglio lancia due novità tra tecnologia e prodotto. Una è il nuovo sito, l’altra il nuovo brand Economy&family hotel, che parte al momento con la partecipazione di 8 strutture. Nel sito si può trovare la sezione dedicata alle “info utili che risponde alle domande di clienti e adv e offre un collegamento con i principali quotidiani italiani, europei, asiatici, americani”. C’è anche una sezione dedicata ai siti Unesco nell’area (19). Il t.o. ha ampliato l’offerta per famiglie, “ottenendo da circa l’80% degli hotel la gratuità per i bambini in 3° e in 4° letto”.

Stefania Vicini

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us