EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - #NF15

Axa: summer in crescita

21/09/2015 - numero Edizione 1485
Ad agosto superato il volume d’affari 2014
“Un andamento super positivo”, così Stéphane Coulot, ceo di Axa Assistance Italia, commenta il trend dell’estate delle polizze Tripy. Ad agosto l’incremento ha segnato +50% sull’esercizio 2014 e oltrepassato il totale del giro d’affari dell’intero anno passato, cioè cinque milioni. “Sempre più agenzie di viaggio vendono le nostre polizze – argomenta Coulot -, di cinquemila registrate circa 3mila500 sono venditori”. Funziona anche il cluster di best seller che Axa riunisce nel club Prestige. Appena un centinaio, ma rappresentano una selezione altamente produttiva. Per quanto riguarda gli accordi in esclusiva con le reti organizzate, rimangono quelle con Bluvacanze e Welcome Travel Group le relazioni commerciali in esclusiva con il gruppo assicurativo francese.

Super piattaforma
Con la partecipazione a #NF15, Axa anticipa il lancio della nuova piattaforma (quella attuale è del 2011) che rivoluzionerà emissioni e pagamenti delle polizze. “Sarà live il 1° gennaio e porterà novità sostanziose: super veloce, più semplici i passaggi per scegliere e compilare le diverse soluzioni, infine rinnoviamo anche i prodotti”. Attualmente dieci questi ultimi, tra i plus riconosciuti dal mercato l’annullamento viaggio senza giustificativo, i massimali di spese mediche illimitati e non solo negli Usa e in Canada, la personalizzazione delle garanzie grazie a Tripy Equalizzatore che fa costruire una polizza su misura.

I t.o. possono aspettare
Nel turismo, il core business di Axa resta la distribuzione. “Con i t.o. continuiamo con pochi partner, piccoli e di nicchia – conclude l’a.d. -, non vogliamo presidiare i big salvo opportunità. Nella produzione di viaggi l’esposizione al credito è troppo alta e i margini sono limitati”. A maggio Axa ha lanciato l’e-commerce con prodotti e tariffe mirate al target del consumatore online, “completamente differenti dal b2b”. L’anno scorso è stato costituito un unico gruppo assicurativo Axa Italia, dall’unione del polo agenziale di Axa Assicurazioni e di quello bancario-assicurativo di Axa Mps. L’anno si è chiuso con una raccolta premi in crescita del 27% a 8 miliardi di euro e un utile consolidato di 355 milioni, in crescita di circa il 9%. La contribuzione da parte di Axa Assicurazioni è stata di 157 milioni.


Paola Baldacci

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte