EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Bmt 2016

Bmt, il coraggio di cambiare

14/03/2016 - numero Edizione 1499

La 20ma edizione raccontata dal patron

“L’interesse per la fiera c’è e proprio in un periodo di crisi stiamo dimostrando di essere pronti a cambiare”. Così Angelo de Negri, patron della Bmt (Borsa Mediterranea del Turismo), tratteggia la nuova edizione della manifestazione, che quest’anno tocca quota venti. “E’ vero che c’è rilassamento, non c’è tanto entusiasmo nel settore e capisco lo stato di crisi che attanaglia le casse dei tour operator, che, con la sparizione dell’Egitto, hanno dovuto fare a meno di un afflusso costante di danaro, ma non dimentichiamoci che la situazione delle agenzie è ancora peggiore”. Una problematica alla quale, per quanto gli compete, il manager ha voluto dare una risposta coraggiosa. “Abbiamo deciso di ospitare 600 agenti di viaggio del Centro-Sud per l’intero weekend, offrendo loro il trasferimento in treno e il pernottamento”.
Un modo per stimolare le presenze e garantire agli espositori un contatto con la distribuzione. Il cambiamento, però, va accettato da tutti i player del settore e così de Negri sottolinea: “La mancata presenza di tour operator ad una fiera di settore - afferma - non fa altro che lasciare spazio alla concorrenza di Dmc, Ota e agenzie che disintermediano sempre di più. Senza considerare il fatto che i corrispondenti stranieri, abituati ad incontrare i partner alle fiere, si chiedono il perché di questa assenza e non capiscono”. Per attrarre la distribuzione Bmt ha puntato anche sui corsi di formazione. “Sette-otto quelli organizzati – annuncia il manager -. Sarà presente anche lo Sportello di Conciliazione”. Un’edizione con diverse sorprese, a partire da nuove aree dedicate ai protagonisti del turismo, come il Mice e con il ritorno della grande festa del sabato sera.                               



Laura Dominici

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us