EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Focus Itb 2016

Dubai si apre al target famiglie

04/04/2016 - numero Edizione 1501

Dubai non è solo una destinazione per vacanze di lusso. Il 2016 vedrà l’apertura di 4 grandi parchi a tema fra cui Legoland e Legoland Water Park. Inoltre, l’Emirato sta pianificando una grande espansione in termini di alloggi, ampliando in modo particolare l’offerta in strutture a 3 e 4 stelle. Dagli honeymooner ai gruppi di amici, dai businessmen alle famiglie la destinazione si propone ad ogni fascia di clientela con una proposta specifica. E all’Itb di Berlino il ceo di Dubai Corporation for Tourism and Commerce Marketing, Issam Kazim, ha sottolineato questi atout, compreso il più importante: “Dubai è una destinazione sicura e tale è percepita dai turisti. Per questo le nostre ambizioni di crescita non rallentano”. L’obiettivo di arrivare a 20 milioni di visitatori entro il 2020 resta invariato e sarà sostenuto da un’apertura più evidente sul target famiglie. Ma Issam Kazim sottolinea anche che la crescita “è indipendente da Expo 2020. La nostra Vision 2020 prevede di raggiungere questa quota, ma senza includere l’evento”. Il fronte del trasporto aereo è pronto ad accettare la sfida. Sono cento le compagnie aeree che operano a Dubai e coprono 240 destinazioni nel mondo. Lo scorso anno l’aeroporto ha movimentato 78 milioni di passeggeri (+10,7% rispetto al 2014). “Il nostro approccio è ampio – ha detto il manager – ci rivolgiamo agli hub maturi, ma anche a quelli che potenzialmente possono crescere su Dubai”. Altro obiettivo che l’ente vuole raggiungere è incrementare i ricavi turistici e allungare la durata del soggiorno (attualmente 4,2 giorni).  La destinazione ha previsto anche un focus specifico sul segmento Mice, con una divisione che punta a sviluppare i viaggi incentive attraverso un calendario di eventi e festival sempre più ricco.   



Laura Dominici

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte