EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Paesi al microscopio - Emirati Arabi, Oman, Iran

Dubai ritenuta una meta “sicura”

07/11/2016 - numero Edizione 1514

In arrivo nuovi hotel e nuove attrazioni

Con la chiusura dell’anno fiscale, il budget per il mercato italiano deve ancora essere allocato, ma Dubai Tourism si prepara in Italia ad un nuovo anno di intensa attività promozionale. Canale agenziale e player di mercato verranno coinvolti in azioni di co-marketing e campagne di incentivazione. “Per il prossimo anno prevediamo la realizzazione di campagne radio, l’organizzazione di fam trip e la partecipazione di Dtcm ad eventi di formazione per il trade (webinar), cui faremo comunicazione mirata tramite l’invio di newsletter. Abbiamo, poi, in programma la sponsorizzazione di eventi e festival dedicati a cultura e arte per i consumer”.
Un piano articolato, dunque, per una destinazione che sta continuando a crescere. In termini di flussi turistici, nei primi otto mesi del 2016, “gli arrivi totali a Dubai si sono attestati a 9,58 milioni, in crescita del +2,08% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”, comunica l’ente.

I maggiori mercati (esclusi quelli dell’area di riferimento, che incidono per un 25%) in termini di arrivi turistici sono Europa (21%),  Asia del Sud, con una preponderanza per l’India (16%), Medio Oriente e Nord Africa (11%).Tra i top 10 mercati, la Germania si piazza al 9° posto, mentre l’Italia si trova tra i top 20 (17° posto). L’incremento degli arrivi dall’Italia, nel periodo di riferimento, è stato di +1% (129mila arrivi nel 2016). “Secondo un sondaggio condotto da Dtcm, relativo alla fruizione della meta nel 2015 da parte di tutti i mercati, è emerso che Dubai viene sempre più vissuta e scelta per esperienze “stanziali” viaggi sole/mare, shopping, gastronomia”. Per quanto riguarda il mercato italiano, “considerando il periodo storico in cui il viaggiatore predilige e sceglie mete sicure, Dubai gioca un ruolo chiave, soprattutto nella formula stop over, con combinata verso altre destinazioni, così come per i city break”.

Alla crescita dei visitatori corrisponde un ampliamento dell’offerta alberghiera Tra “gli ultimi arrivati” si segnala il Rove Downtown Dubai, 4 stelle dal budget contenuto, ma “stiloso” e a due passi dal Burj Khalifa. A metà novembre ci sarà il grand opening di Palazzo Versace (finora aperto solo in soft opening). Per il 2017 sono in calendario il grand opening del Nikki Beach Dubai, l’apertura del Royal Atlantis Resort e del Bulgari Resorts & Residences Dubai. Nel 2018 aprirà a Dubai un nuovo hotel della catena St. Regis e sarà situato nel grattacielo già battezzato Palm Tower.
Sul fronte dell’offerta, in particolare per famiglie, da ricordare la recente apertura di Legoland Dubai.



Emanuela Comelli

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us