EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Zoom Mediterraneo - Italia Mare

Notizie dagli operatori

10/07/2017 - numero Edizione 1530

Aeroporti sardi: raddoppia il numero dei voli diretti

Il sistema aeroportuale della Sardegna è competitivo rispetto ai principali concorrenti del Mediterraneo. A sancirlo, un report di Cna Sardegna (l’Associazione di rappresentanza locale del mondo dell'artigianato, del commercio e della piccola e media impresa), secondo cui la regione sarebbe più economica di Sicilia, Croazia e Corsica, anche se fanno meglio Algarve e le isole Baleari. “La Sardegna - spiega l’analisi - risulta ai primi posti anche per l'offerta delle combinazioni di volo (incrementate del 25% rispetto al 2016) e per la raggiungibilità dagli scali del Centro Europa. Inoltre diminuisce il costo dell'autonoleggio”.
Per arrivare in Sardegna sotto Ferragosto dai principali scali d'Europa una famiglia di quattro persone spende complessivamente 1.085 euro, 140 in più rispetto all'anno scorso, ma meno di un viaggio in Croazia (1.177), in Corsica (1.205) o in Sicilia (1.220). "I risultati sono buoni - hanno spiegato Pierpaolo Piras e Francesco Porcu, presidente e segretario regionale di Cna Sardegna - ma per incrementare le presenze internazionali e destagionalizzare i flussi occorrono politiche di sviluppo strategico e misure efficaci per migliorare i collegamenti interni,  in particolare il potenziamento dei collegamenti da e per gli aeroporti”.
Tra i consigli citati, la necessità di una promozione efficace del brand turistico regionale, la diversificazione del-
l'offerta, la redistribuzione dei flussi sul territorio e il sostegno allo sviluppo innovativo del sistema imprenditoriale turistico.
Nel 2017 il numero di soluzioni di voli diretti da e verso gli aeroporti dell'isola è raddoppiato (111 contro 50 del 2016, anche se è aumentato di circa 100 euro il prezzo medio per volo), grazie all'ingresso di compagnie come Germanwings (diretto Cagliari-Berlino), Condor (diretto Olbia-Francoforte) ed airberlin (diretto Olbia-Berlino). L.D.

L’obiettivo di Master Group:
100% di feedback positivi

Un aumento di prenotazioni del 25% sul mercato italiano e del 35-40% per l’incoming dall’estero. E’ un’estate colma di successi quella in corso per Master Group. “Abbiamo notato per il mercato domestico – commenta Lino Cangemi, general manager di Master Group - un allungamento dei periodi di vacanza dei nostri connazionali, grazie ai prezzi più competitivi”.
Dall’estero lo scenario è ancora più positivo e “per gli individuali, che si muovono autonomamente e quindi con voli di linea, già a gennaio – prosegue Cangemi - avevamo raggiunto il risultato dell’intera stagione 2016. La crescita maggiore proviene dai mercati storici, Germania in primis. Abbiamo avuto un’ottima risposta sui tempi di prenotazione. Alla fine di marzo il nostro venduto aveva superato il 60%, risultato che in genere si raggiungeva a giugno”.
Quest’anno, oltre a vendere le destinazioni ormai storiche (Calabria e Sardegna), Master Group ha inaugurato sul mercato estero la new entry Ischia e per il prossimo anno lancerà la Puglia. “Su Calabria e Sardegna – sottolinea il manager - abbiamo aumentato i posti aerei charter provenienti da Polonia (5 voli settimanali), Repubblica Ceca e Slovacchia. Abbiamo inoltre aperto 3 nuove linee dalla Francia che inizieranno le operazioni nei prossimi giorni”. L’offerta ricettiva è passata da  90/100 strutture ad otre 150 tra hotel, villaggi e resort, soltanto nella regione Calabria.
“L’attuale andamento ci fa sperare di raggiungere, a fine stagione, un aumento delle prenotazioni nell’ordine del 30-35% - anticipa Cangemi -. Abbiamo però un obiettivo più importante da raggiungere, che va ben oltre ogni statistica: come l’anno scorso vogliamo raggiungere il 100% di feedback positivi sui nostri servizi”.
Per quanto riguarda il 2018, “è ancora un calderone in piena ebollizione – spiega -. Sicuramente si stanno affacciando all’Italia mercati come Ungheria, Bulgaria e Albania, ma anche nazioni oltreoceano. Una nota positiva è l’interesse del mercato asiatico per il Sud Italia. Non più soltanto le 4 città più famose d’Italia (Roma, Venezia, Milano e Firenze). Anche le destinazioni mare e naturalistiche destano l’interesse dei  viaggiatori provenienti dalla Cina”. L.D.

Un itinerario archeologico all’aeroporto di Napoli

Significativi miglioramenti per l'esperienza dei passeggeri, la valorizzazione dei beni artistici-culturali e l'incentivo alla promozione e valorizzazione turistica del territorio.
In base a questi parametri l’Aci Europe (Associazione europea degli aeroporti) ha premiato l’aeroporto di Napoli Capodichino come miglior scalo europeo nella categoria tra i 5 e i 10 milioni di passeggeri all’anno.
“In merito alla valorizzazione dei beni artistici-culturali – ha commentato Gesac - il riferimento è senza dubbio all'iniziativa datata primo marzo 2017, che riguarda l'inaugurazione di un itinerario archeologico nella zona arrivi/partenze, unico nel suo genere".
Le statue in aeroporto (sei tra copie e prese in prestito dal Mann e dal Museo di Capua) sono il risultato di una collaborazione tra Gesac, Soprintendenza archeologica della Campania e ministero dei Beni Culturali e permettono ai visitatori di immergersi immediatamente nel patrimonio culturale locale. L.D.

Jesolo la favorita sul motore Hundredrooms

Secondo uno studio di Hundredrooms, che ha analizzato le ricerche degli utenti, la meta italiana più scelta per i mesi di luglio e agosto si riconferma Jesolo, che era stata già sul podio delle preferenze in occasione del break pasquale. A seguire, un’altra città di mare nel cuore del Salento, Gallipoli. Roma risulta la terza città più richiesta secondo l’analisi del metamotore di ricerca. Nel cuore della riviera adriatica romagnola si trova invece la sesta destinazione più richiesta dai turisti: Riccione, che si popola ogni anno di giovani visitatori in cerca di una vacanza all’insegna del divertimento.
L’offerta turistica è molto variegata anche nella settima meta più ricercata d’Italia, ovvero il capoluogo della Liguria. Il riconoscimento come Capitale europea della cultura per il 2019 avrà sicuramente avuto il suo peso nel fare di Matera una delle destinazioni più appetibili d’Italia. La Città dei Sassi ha puntato molto sulla valorizzazione del suo patrimonio storico, che si è tradotto negli anni in un meritato aumento di visite. Dalla ricerca di Hundredrooms si evince un tendenziale aumento dei prezzi nelle località balneari tra i mesi di luglio e agosto, mentre nelle città si registra una curva opposta. L.D.

 

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte