EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Aeroviaggi, nuove aperture in Puglia e Sicilia tra gli obiettivi

09/10/2017 - numero Edizione 1534

“Oltre un milione di presenze nell’estate appena trascorsa, Pollina resort al top”, dichiara il presidente Antonio Mangia

Aeroviaggi rilancia ancora. Dopo l’apertura del Pollina resort, il tour operator specializzato sulla Sicilia e sulla Sardegna guarda al futuro prossimo con l’obiettivo di investire su nuove strutture.
A spiegarlo a Guida Viaggi è Antonio Mangia, presidente del tour operator: “Stiamo esaminando due nuove opportunità - una in Sicilia e una in Puglia - per il 2019, per un totale di 5.600 camere”.

Progetti futuri
Un piano di sviluppo che fa seguito ad una stagione estiva che Mangia non esita a raccontare in termini più che positivi: “Nel 2017 abbiamo battuto ogni record, raggiungeremo un milione di presenze con un incremento complessivo del +18%”.
In particolare, “hanno risposto positivamente sia la Sicilia che la Sardegna: se sulla prima abbiamo registrato un +24% - anche a seguito dell’apertura del Pollina resort, che ha sempre registrato la piena occupazione - la Sardegna ha risposto con un +6%”.

La clientela
Quanto ai principali mercati di riferimento che hanno contribuito a questa crescita, “sono quelli abituali - spiega Mangia – con Francia e Italia in testa: ma abbiamo rilevato anche la presenza di molti polacchi e russi. L’occupazione media delle strutture Aeroviaggi ammonta al 90%”.

L’offerta attuale
Quanto all’offerta attuale del t.o., Mangia spiega che “si compone di 15 strutture ricettive, di cui 11 di proprietà e quattro in gestione, con 10 mila posti letto circa”, mentre sui rapporti con il canale agenziale rileva che “il 90% del nostro fatturato è realizzato tramite agenzie e t.o., mentre il restante 10% proviene dal web o dal canale diretto”.                            



Gianluca Miserendino

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte