EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Focus

Le norme a sostegno della categoria

29/06/2020 - numero Edizione 1589
Tra bonus affitti, tax credit e somme a fondo perduto, ecco le ultime misure, per le quali sono stati proposti alcuni emendamenti

Bonus affitti, tax credit, contributi a fondo perduto. In queste ultime settimane sono diventati temi di stretta attualità per il settore alle prese con una faticosa rinascita. I decreti economici che si sono susseguiti in questi mesi non hanno soddisfatto le ambizioni delle associazioni di categoria, che attendono una mano anche dal promesso Recovery Bond.
Nei giorni scorsi Gianni Rebecchi, presidente nazionale di Assoviaggi, in collaborazione con il consulente di Confesercenti, Francesco Seminara, ha fatto il punto sulle ultime misure: “La novità è nel fatto che il Decreto Rilancio vede una rilettura specifica sul credito di imposta e sul bonus affitti e sulla modalità di utilizzo di questi, in compensazione orizzontale”, ha  spiegato Rebecchi.  Questo significa che il credito di imposta diventa una sorta di “buono” con cui compensare ciò che si deve allo Stato e si può anche cedere al locatore in sostituzione del bonus affitto. “Attendiamo ora di capire in una circolare se questa cedibilità è applicabile anche agli istituti finanziari”, specifica il manager.
Il credito di imposta è applicabile a marzo, aprile, maggio se si è avuto un fatturato al di sotto del 50% dello stesso mese lo scorso anno. Il tax credit – è stato chiarito - viene commisurato all’importo versato nel periodo d’imposta 2020 con riferimento a ciascuno dei mesi ed è un finanziamento di tipo operativo, pensato per andare avanti nella propria impresa. La convenienza ad usarlo è molto soggettiva. Assoviaggi si sta battendo con una proposta di emendamento per la sua estensione a periodi successivi.

Fondo perduto Pmi: 6,2 miliardi disponibili
Il nodo complicato riguarda il fondo perduto: “Siamo al centro di un settore che fattura al di sotto dei 5 milioni di euro, quindi moltissime agenzie di viaggio, ma non solo loro”, ha sottolineato Rebecchi.
Possono usufruirne tutte le società di capitali e di persone e le ditte individuali che hanno subito danni dall’emergenza Covid-19, esclusi i professionisti (quindi coloro che appartengono alle casse di previdenza specifiche che stanno usufruendo di contributi da cui gli agenti di viaggio sono esclusi).
Il riferimento è all’articolo 25 del Decreto Rilancio, “non al 182 sul Fondo specifico che ci riguarda come agenzie”, ha puntualizzato Rebecchi per far notare lo status della battaglia delle associazioni in questa fase. “Su quel fondo ancora oggi non abbiamo le circolari interpretative, per questo contributo invece il 12 giugno sono stati emanati i decreti attuativi”.  “Il problema – ha proseguito – è che un’agenzia di viaggio non potrà avere ad aprile un fatturato che sia due terzi del fatturato dello stesso periodo dell’anno scorso, perché in questi mesi ci occupiamo di prenota-zioni, per questo abbiamo formulato una richiesta di emendamento, per avere una specificità di settore. Basterebbe una visione trimestrale invece che mensile per dare la misura dei bisogni della categoria”, ha affermato.
La speranza è in un futuro indennizzo specifico su cui, però, come ha chiarito Assoviaggi, non vi sono certezze. Da adesso in poi, con la pubblicazione, si può accedere ai 6,2 miliardi di euro stanziati facendo domanda fino al 13 agosto.  La richiesta telematica va monitorata, ha avvertito Francesco Seminara: “L’Agenzia delle Entrate non farà controlli prima, erogherà il contributo nella misura richiesta, salvo poi richiedere indietro tutto o in parte l’importo se vi sono inesattezze, con tanto di sanzioni”.
“Si presume che esauriti i 6,2 miliardi la norma si adegui senza lasciare indietro nessuno – ha dichiarato il presidente di Assoviaggi - ed è probabile che in sede di conversione pensino di riadattare il fondo, ma non è assolutamente confermato e ognuno deve fare i suoi opportuni ragionamenti prima di aderire a questa opportunità”.                                 



Letizia Strambi

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us